5 motivi per cui ingaggiare un DJ per matrimoni non professionista è un grande errore

Molte coppie che stanno pianificando il loro matrimonio non sono a conoscenza dei rischi che si corrono ingaggiando un DJ non professionista: è una scelta economica, ma che si paga a caro prezzo. Prima di prendere una decisione di cui potersi pentire, ecco cinque cose da sapere:

 

  1. C’ è un’alta probabilità che un DJ low-cost non sarà più disponibile per il giorno del matrimonio.

Molti DJ low cost non sono in grado di sostenere economicamente il loro business per un lungo periodo (in fondo, gli sposi stanno semplicemente finanziando il loro hobby), mentre al matrimonio, magari, mancano ancora 6 mesi o un anno. Vale la pena prenotare un DJ “economico” che con buona probabilità farà bancarotta prima del vostro grande giorno, e far parte delle schiere di coppie disperate piantate in asso all’ultimo minuto da un DJ dilettante o “amico di amici”?

 

  1. I DJ amatoriali sono meno attenti durante la loro performance rispetto a un DJ professionista

Il DJ amatoriale lo fa per divertimento e se qualcosa va storto non è un gran problema. Un DJ per matrimoni professionista invece rischia durante ogni performance la sua reputazione, e una recensione negativa può distruggere il suo business, unica fonte di sostentamento, e lui lo sa (o meglio… dovrebbe saperlo!)

Preferisci avere per il tuo ricevimento di nozze un intrattenitore al 100% impegnato nella sua attività e nella performance nel giorno del tuo matrimonio o qualcuno che lo fa come un hobby? Nella mia carriera di DJ per matrimonio, ho assisto più volte a performance DJ ubriachi che tra l’altro, facevano anche apprezzamenti volgari sugli invitati. E parliamo di DJ che si definiscono “professionisti”…Credetemi, non c’è nulla di più imbarazzante. Con noi di Professionalweddingdj, che abbiamo fatto dello stile la nostra priorità, è tutta “un’altra musica”.

3.Un matrimonio richiede le competenze e l’esperienza di uno specialista per un ricevimento senza intoppi.

Fare il Dj per feste di matrimonio seriamente, è molto di più che mettere su un po’ di musica. Il wedding DJ è responsabile del coordinamento e della gestione dei tempi della giornata, collaborando con gli altri professionisti presenti al matrimonio. Inoltre dovrà gestire gli ospiti ed essere in grado  di “leggere il pubblico” (dote che si perfeziona con l’esperienza) e proporre la canzone giusta al momento giusto. Ma di questo aspetto, ce ne occupiamo in modo più approfondito nel prossimo punto.

 

  1. Gli ospiti non balleranno senza un intrattenitore esperto che sappia “leggere il pubblico” e mantenerlo in pista.

Complici i nuovi software che hanno spinto molti ragazzi a improvvisarsi DJ, si sono affacciati sulla scena dilettanti che, non avendo una cultura musicale e una esperienza sufficiente, non sono in grado di suonare i pezzi giusti al momento giusto e nel giusto ordine, per tenere la pista piena. Spesso, il mood cambia durante la festa e il bravo deejay deve saper seguire questa evoluzione per far sì che tutti continuino a divertirsi.

Tra l’altro, complice una scarsa padronanza tecnica della consolle, si rischiano anche dei lunghi momenti di “vuoto” tra una canzone e l’altra, che provoca una frustrante perdita di ritmo che spinge gli ospiti ad abbandonare la festa.

Molte coppie pensano che fornire a un dilettante una lista di canzoni che amano sia sufficiente ad assicurarsi un matrimonio divertente. Non è così. C’è bisogno di qualcuno con esperienza che unisca le richieste degli sposi a quello che è più gradito agli ospiti, per evitare un sicuro insuccesso.

Attenzione però: anche un DJ che è esperto, ma solo nel contesto dei club e delle discoteche, potrà trovarsi in difficoltà perché non ha familiarità con il flusso degli eventi e non sa come gestire gli imprevisti, evitando di rovinare una giornata importante ed irripetibile.

Siete davvero ancora disposti a sacrificare il divertimento al vostro matrimonio per risparmiare con un DJ low-cost? Vale la pena pensare a un  Professionalweddingdj doc.

 

  1. Un DJ amatoriale ha un’apparecchiatura di backup inadeguata o inesistente: se qualcosa non funziona, niente musica al ricevimento

Un impianto di riserva perfettamente funzionante è essenziale per assicurarsi di non rinunciare alla musica nel caso di problemi tecnici. La maggior parte dei DJ (e non solo quelli amatoriali!) non ha un piano di backup se si guasta un altoparlante (magari per un sovraccarico di corrente) o si blocca il computer.

Vi racconto un aneddoto al riguardo: siamo stati avvicinati, appena terminata una festa matrimonio, da un DJ che si esibiva nella sala accanto alla nostra, che ci ha chiesto se potevamo prestargli la nostra consolle, perché la sua era fuori uso per colpa di uno sbalzo di tensione!

Siete disposti a correre il rischio che un DJ non fornito di strumentazione di riserva possa rovinare il giorno del matrimonio?

Il matrimonio richiede un impegno di tempo e risorse davvero notevole, per creare il giorno perfetto (e irripetibile): non mettetelo a rischio affidando la musica a un DJ qualunque.

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *