MATRIMONIO SIMBOLICO: LA NUOVA TENDENZA

Negli ultimi anni tra le giovani coppie sia italiane che straniere si è diffusa una nuova moda riguardante i matrimoni, quella del matrimonio simbolico. Ma cosa sono? Come nascono? Prima di tutto bisogna ricordare che questo tipo di matrimonio non ha alcun valore legale, in quanto, a differenza del “rito tradizionale” non è officiato né da un rappresentante religioso né da un Ufficiale di Stato Civile ma ad esempio può essere officiato da un parente o da un amico ed in qualsiasi luogo, dalla spiaggia ad un particolare giardino. Tutto questo nasce dall’idea che l’amore è universale, e quindi non c’è bisogno di dimostrare il proprio amore verso il partner difronte ad un garante religioso.

Il rito del matrimonio simbolico nasce in America e viene scelto da coppie che vogliono sposarsi in un paese straniero, da coppie che provengono da culture e religioni diverse per evitare di offendere la cultura dell’altro, o anche da coppie dello stesso sesso.
Ma quali sono i rituali più usati del rito simbolico? Prima di tutto c’è la lettura delle promesse nuziali, che possono essere quelle classiche o possono essere scritte e personalizzate dagli sposi stessi, poi vi è lo scambio o delle fedi oppure di qualcosa di simbolico che rappresenti l’unione, ad esempio, uno dei rituali più usati in questa fase è il rito della sabbia in cui gli sposi contemporaneamente versano della sabbia di due colori diversi in un vaso, così facendo, questa crea giochi di colore che simboleggiano la futura vita insieme e il vaso sarà poi chiuso e tenuto come ricordo dagli sposi.

Altra cerimonia molto utilizzata in questo contesto è il rito della candela. All’inizio della cerimonia gli sposi accendono due candele e le mettono ai lati di una candela più grande per tutta la durata del rito, poi, dopo lo scambio degli anelli gli sposi prendono le due candele piccole e insieme accendono quella più grande come simbolo dell’inizio di una nuova vita insieme.

Molto apprezzato dagli sposi è la cerimonia con il rito della rosa. Dopo aver attestato l’unione degli sposi l’officiante afferma: “È così giunto il momento di scambiarvi il primo regalo in quanto marito e moglie: una rosa rossa” da sempre simbolo dell’amore.

Particolare è il rito celtico, questo prevede i quattro elementi principali, acqua, aria, terra e fuoco che simboleggiavano tra il popolo Celtico “l’anima amica” creando così un legame profondo e duraturo.

Ultima fase di questo tipo di cerimonia è la dichiarazione dell’avvenuto matrimonio con la classica frase “Vi dichiaro marito e moglie”.

Le nozze simboliche però non vengono scelte solo dalle giovani coppie, ma spesso vengono scelte da coppie già consolidate per rinnovare le promesse.

 

 

 

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *